Rosa Pierre de Ronsard e bouquets

La rosa Pierre de Ronsard è considerata una delle più belle al mondo. É una rampicante ibridata da Meilland e messa in commercio nel 1985. Ci sono affezionata perchè mi ricorda il periodo in cui l’ho comprata. Eravamo in visita ad un noto vivaio specializzato in succulente, da cui sono usita tutta soddisfatta con una rosa, la rosa del salame! Beh…sempre una pianta con le spine, no? Forse a qualcuno verrà in mente di aver sentito raccontare la storia del salame… Fra le tante rose che mi giravano per la testa mi era rimasta impressa questa, protagonista di un aneddoto divertente, e di cui avevo fissato le caratteristiche: vigorosa, facile da coltivare, fiore antico.

Messa a dimora a inizio primavera del 2014, dopo due anni aveva già raggiunto due metri di altezza e un’abbondante fioritura primaverile. I boccioli sono molto eleganti e si aprono in fiori pieni di petali e mai dello stesso colore, alcuni più scuri, altri quasi bianchi (quelli che arrivano dopo)…quando passo di lì, non smetterei mai di guardarli.

Ho iniziato ad usare queste rose in piccoli bouquets. Qui insieme a infiorescenze ancora in bocciolo di Spirea japonica e sambuco, e con qualche rametto di cotoneaster.

Il sambuco (Sambucus nigra),…mi ero pentita di aver piantato in quell’angolo proprio un sambuco, considerando che i boschi vicini ne sono pieni…mi sarebbe piaciuto il profumo invernale di un calicanto. Ma ormai era cresciuto e mi dispiaceva toglierlo. Poi ho iniziato ad apprezzarlo. Nei paesi di cultura germanica viene considerato pianta protettrice della casa e degli spazi coltivati, e poi ha un sacco di usi come pianta officinale. Certo, la crescita è piuttosto disordinata e purtroppo in autunno  si spoglia ben presto.

La Spirea japonica (Spirea x bumalda “Goldflame”) sul bordo dell’orto iperordinato di mio padre, invaso dalle calendule introdotte da qualcuno a caso.. (l’anno scorso erano rispuntate anche tagete e cosmee…bisogna provvedere).

Versione con infiorescenze in bocciolo di hydrangea e bocciolo di peonia.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...