Schlumbergera e cocciniglie

schlumergera03Ho scoperto un po’ di cocciniglie sulla Schlumbergera…ahi, ahi, ahi. Ho cercato subito di toglierle pulendo le foglie con uno scottex imbevuto d’acqua e strofinato sul sapone di marsiglia. Ripeterò l’operazione più volte nei prossimi giorni. Poi, più avanti, a primavera inoltrata spruzzerò l’olio bianco sulle foglie. Non sul terreno, meglio coprirlo, essendo un prodotto che presenta una certa tossicità per la pianta. Sempre per lo stesso motivo non voglio esagerare. Una volta e nel periodo consigliato può bastare. Forse prima dovrei anche rinvasarla, lavare le radici e cambiare la terra…magari rispettando il riposo di due settimane dopo la fioritura.

cocciniglia01La Schlumbergera da noi si chiama Natalina. Mi da tanta allegria, è una gioia quando compaiono i suoi boccioli a goccia in autunno. Dovrei occuparmene con più cura. Se ha le cocciniglie non è buon segno. E’ una succulenta e in natura vive nelle foreste pluviali brasiliane, sui rami di altre piante. Quindi ha bisogno di un’ambiente umido; poca terra, ricca di humus, senza ristagni, ma non secca; penombra; temperature intorno ai 25 gradi estivi e i 18-20 gradi invernali. Viene consigliato di non annaffiarla in autunno prima della fioritura. Io in casa l’ho sempre tenuta in un posto adatto dal punto di vista della luce, ma troppo caldo ed asciutto! In estate sta bene all’ombra sul balcone.

schlumbergera01

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...