Anemoni nei boschi

anemoni (2) L’Anemone nemorosa copre il sottobosco nei pressi della fonte ferruginosa, Monte Rive

A volte mi chiedo perché dobbiamo lavorare tanto in giardino quando, poco più in là, la natura fa tutto da sola e con risultati anche migliori. Forse perché in fondo è un modo per esprimersi e sfogarsi come tanti, o in alcuni casi per far vedere che si è alla moda e al passo con i tempi.

Comunque chi ha poco tempo da dedicare alla manutenzione basta che prenda spunto dalla natura e scelga arbusti che non si devono potare spesso, piante perenni, piante che si riseminano e si diffondono, prati fioriti, piante tappezzanti … e che si convinca che non c’è niente di male se lascia qualche foglia, un sasso ricoperto di muschio, qualche ramo secco e filo d’erba qua e là.

anemoni (1)L’Anemone hepatica al parco del Rastel.

anemoni (3)

E al di la di un discorso puramente pratico, se devo esprimere la mia preferenza fra un prato rasato con in mezzo un piccolo Acer palmatum dissectum atropurpureum e un sottobosco fiorito…beh, avete già capito da che parte sto! Anche perché dopo le anemoni, i bucanevi e le primule arrivano gli asparagi selvatici; dopo gli asparagi i mirtilli e le fragoline; dopo i frutti si raccolgono i funghi e insieme ai funghi le castagne e le nocciole!

2 pensieri su “Anemoni nei boschi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...